Io e Chiara capitolo 4

Chiara ed io giacciamo entrambe nude sul letto, c’è la finestra aperta, maggio è alle porte e il caldo inizia a farsi sentire.

Chiara inizia ad accarezzarmi il braccio scendendo lentamente verso la pancia. Sembra che io stia sognando e invece è tutto vero . Comincio ad acquisire un po’ di consapevolezza di quanto stia accadendo sebbene rimango stordita a causa dell’alcool e del sonno.

Il mio corpo è intorpidito ma riesce comunque ad avvertire la pressione di quelle mani curiose sulla pelle. Mi accarezza il ventre muovendosi piano per non svegliarmi, poi appoggia la testa vicino alla mia e continua indisturbata a solleticare le voglie della mia carne ‘priva di sensi’.

La sensazione che provo è indefinibile: cullata da morfeo, dal vino e dalle sapienti mani di Chiara che mi lusingano senza sosta. Un alito di vento entra silente dalla finestra, si posa sui miei seni nudi mentre Chiara e le sue dita si avvicinano sempre più alla mia intimità, fino a sfiorare teneramente il monte di venere. Sembra molto incuriosita e attratta dalla corta peluria che ricopre il mio basso ventre a tal punto da rimanervi impegnata per qualche interminabile minuto…

io e chiara bed

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...